Una donna thailandese trova questo gatto in un vicolo pensando fosse normale, poi scopre l’INCREDIBILE verità! {VIDEO]

Gatto che all’apparenza sembrava normale

Gatto che all’apparenza sembrava normale non risulta esserlo.

È difficile resistere alla tentazione di fare del bene salvando dei poveri animali  trovati in strada. Questi soffrono la fame, la sete e il freddo. Quando si può, li prendiamo con noi cercando di assicurare loro una vita migliore. Anche questa donna thailandese pensava di fare una azione gentile, un’azione molto semplice, adottando questo gatto che trovò in un vicolo a pochi metri da casa. Quel gatto però aveva qualcosa fuori dal comune.

Proprio quel fatidico giorno, nella zona in cui Walai Sriboonvorakul, 49 anni, abitava, avvenne qualcosa di veramente singolare. Gli abitanti avvertirono prima uno scoppio improvviso, come se fosse una bomba poi hanno capito che si trattava di un corto circuito. Fortunatamente, nessuno era rimasto ferito per il corto, ma mentre Walai era in strada per capire cos’era successo, notò questo piccolo gattino. Guardandolo e facendo attenzione da più vicino capì che probabilmente era stato lui a causare il corto. Era un gatto di circa un anno, che a seguito dello scoppio, aveva perso le zampe anteriori e la coda.

Walai non ha fatto finta di non vedere e ha deciso di portare a casa sua il povero gattino che ha poi deciso di chiamare “Able” (letteralmente, “capace”). Ecco cosa racconta Copter, il figlio della 49 enne, del rapporto che la madre ha con Able:

“Able fa parte della famiglia, è come se fosse il mio fratellino. Viene in camera a svegliarmi”. L’incidente gli ha sottratto zampe e cosa, ma non la voglia di vivere e farsi amare incondizionatamente. Adesso saprà di poter sempre contare sull’affetto della sua padroncina!”

Able è diventato famosissimo sul web perché è il simbolo della speranza per tutti quei gattini che si trovano ogni giorno in strada in situazioni veramente precarie.  Infatti è uno dei gatti più famosi nella rete, girando 200 mila video sul web.

Come potete immaginare, la povera bestiolina era ridotta piuttosto male.

LASCIACI UN COMMENTO

commenti