Catanzaro. Trovato Tesoro Risalente al Tempo dell’Antica Grecia. Vale 2 Miliardi di Euro

Catanzaro. Trovato Tesoro Risalente al Tempo dell’Antica Grecia. Vale 2 Miliardi di Euro

Catanzaro, Calabria è stato ritrovato un tesoro enorme in lingotti d’oro del valore di circa due miliardi di euro. L’oro è stato ripescato da un terreno della città, in una zona periferica, ove, sotto una quercia imponente in via dell’Amore tossico, Antonio Perrella, residente della zona, si è imbattuto, dopo che il suo cane aveva scavato nella terra in cerca di un osso, nel forziere di enormi proporzioni da cui son stati tirati fuori tutti i lingotti d’oro, oltre tremila.

Sul posto son subito giunti alcuni esperti storici e archeologi che stanno analizzando il contenuto del forziere per meglio capirci qualcosa. Di certo, si tratta di qualcosa di unico che forse mai si è verificato prima d’ora. Il tecnico americano Mike Maddaffakke dice che si tratta del tesoro più importante e più prezioso degli ultimi 2000 anni per quanto riguarda l’antica Grecia, il secondo, nella storia dell’archeologia, dopo quello del faraone Ramsex, che vale 2 miliardi e mezzo: “L’Italia ha ancora molti reperti storici da dare alla luce.

loading...

Ti potrebbe interessare anche: Il Minotauro riemerge dagli scavi della città di Gortyna

Le cose, si sa, vengono fuori lentamente, non c’è nulla di cui stupirsi”. Ora bisogna capire come interverrà lo stato e gli enti preposti alla cultura e alla storia per preservare un simile tesoro. Secondo molti potrebbe essere esposto in un museo importante ancora da definire, altri dicono di reinvestire il valore in oro per sanare parte del debito pubblico italiano, una scelta che però, vista la valenza artistica del tesoro, rimane molto ma molto lontana.

LASCIA UNA RISPOSTA

commenti